Disponibilità limitata

Oslavje - Radikon

€48.00
  • Descrizione

    Per gli appassionati di vini artigianali, il nome di Stanko Radikon equivale a quello di una leggenda. Geniale sperimentatore e precursore, Stanko è stato insieme a Josko Gravner il punto di riferimento per la successiva generazione di vignaioli del Collio, nonchè modello d'ispirazione per chiunque volesse produrre vini che fossero testimoni di un legame profondo con la propria terra d'origine. Fu inoltre il primo, nel 1995, a sostenere la necessità della macerazione sulle bucce dell'uva bianca in modo da donare profondità e spessore a varietà altrimenti troppo deboli. Istrionico, visionario, ribelle. La sua recente scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile, ma il figlio Sasa, per anni a fianco del padre nella conduzione dell'azienda, ha saputo raccogliere il testimone in maniera esemplare. Macerazioni estreme di 3-4 mesi su tutti i vini, seguite da un affinamento di 40 mesi in botte di rovere e da un ulteriore riposo in vetro. Il nome Oslavje, deriva da Oslavia, frazione di Gorizia dove si trovano le vigne di Radikon. Da subito estroverso e generoso, si distende tra richiami all'albicocca secca, alla nocciola, al tarassaco. La bocca è un indimenticabile compendio di cremosità, materia e freschezza, fusione chirurgica tra le componenti migliori di ogni vitigno. Vino totale.

  • Dettagli

    Cantina: Radikon
    Uve: Chardonnay, Pinot Grigio, Sauvignon.
    Annata: 2010
    Affinamento: alegno grande, vetro